il mio metodo: educare per nutrire

Al bando la restrizione calorica e le mortificazioni delle diete ipocaloriche che non fanno altro che squilibrare il corpo. Anche la parola stessa “dieta” deriva dal greco diaita che significa “stile di vita” e quindi, dimenticando la comune accezione negativa che la parola possiede, il mio messaggio vuole essere di nuova apertura verso un mondo estremamente complesso e variegato che ci tocca da vicino più di quanto noi crediamo: il mondo del cibo e della fisiologia.
Oltre al valore nutritivo credo infatti nel valore culturale, sociale ed ambientale del cibo e non ultimo nel valore del piacere!
Il mio obiettivo è quello di fornire le conoscenze per l’autodeterminazione di uno stile di vita corretto e nutrizionalmente bilanciato comprensivo di una regolare attività fisica quotidiana, in funzione dei propri fabbisogni e possibilità.

Attraverso una approfondita analisi della composizione corporea tramite test bioimpedenziometrico (Bia Akern), anamnesi alimentare e indagine sullo stato di salute generale e dello stile di vita costruisco insieme alla persona un percorso di conoscenza per modificare le proprie abitudini alimentari, con l'obettivo di riacquistare la forma fisica, migliorare l’alimentazione quotidiana per far fronte ad eventuali patologie, oppure semplicemente intervenire con un’alimentazione bilanciata in persone che praticano attività sportiva o perché in uno stato fisiologico particolare come la gravidanza o l’allattamento. Mi rivolgo a persone di tutte le età, anche bambini, in presenza o meno di patologie.